Obiettivo Comfort Zone

Home / Obiettivo Comfort Zone

Il Benessere Abitativo

L’importanza di vivere in un ambiente sano

Con “Benessere Abitativo” o “Benessere negli ambienti di vita” s’intende il raggiungimento di un livello di qualità in grado di soddisfare e assicurare la tutela della “salute” dei suoi fruitori, attraverso l’individuazione di tutte quelle condizioni di tipo igienico-sanitarie e/o di sicurezza all’interno dei cosiddetti “luoghi di vita” (casa, lavoro, ambienti ricreativi ecc.).

Per raggiungere un’ottimale condizione di “salubrità ambientale”, ovvero una condizione ambientale che fa bene alla salute (energeticamente sintropici), è assolutamente indispensabile valutare il più possibile, tutti quei parametri riguardanti ad esempio il microclima, il rumore, l’illuminazione, le radiazioni e l’inquinamento indoor (chimico, fisico, biologico), almeno in una prima fase di indagine preliminare ambientale.

Infatti, tra i principali fattori di rischio in ambienti di vita, troviamo spesso problematiche legate all’esposizione a fumo di tabacco (monossido di carbonio, PM10, composti organici volatili), ossidi di azoto, radon, amianto, polveri e idrocarburi policiclici aromatici, alle esposizioni ai prodotti di combustione delle stufe, impianti di riscaldamento e a formaldeide e VOC (Volatile Organic Compounds) derivante da mobili e prodotti per la casa. L’origine di alcune patologie quali ad esempio malattie respiratorie, polmoniti, raffreddori e allergie sono imputabili (negli ambienti indoor) alla presenza di microrganismi patogeni come batteri, funghi e virus, allergeni, pollini e muffe associati a esalazioni umane, mobili, tappeti, animali e umidità nei muri.

Esistono però altri fattori di rischio, responsabili di patologie ben più serie (disturbi del sonno, predisposizione a malattie infettive, aritmia cardiaca, ecc.), che si manifestano sempre negli ambienti indoor ma che derivano dall’esterno e in particolar modo dal sottosuolo. Sono spesso la causa di specifiche malattie legate alla permanenza in edifici e locali non salubri quali la SBS (Sick Building Syndrome) e la BRI (Building Related Illness), ovvero effetti geopatogeni dovuti ad anomalie energetiche naturali.

Alcuni dati sull’inquinamento Indoor

  • Si stima siano stati 420.000 i decessi provocati dall’inquinamento nell’Ue nel 2010.
  • L’aria presente nelle case è mediamente 5 volte più inquinata di quella esterna.
  • L’esposizione inconsapevole al gas radon nelle abitazioni causa ogni anno 41.000 decessi
    (dato riferito all’Europa e Stati Uniti).
  • In Italia il gas radon provoca circa 3.200 decessi ogni anno ed è la seconda causa di tumore al polmone;
  • il 17% delle case italiane è a rischio gas radon.
  • Sono innumerevoli casi di tumori dovuti ad esposizione nel tempo a fonti elettromagnetiche.
  • In Italia 464 scuole e asili sono troppo vicini ad elettrodotti ad alta e altissima tensione.

  • Apparati wireless e cellulari potrebbero causare il cancro. E’ inoltre dimostrato il rischio di infertilità maschile per chi vive vicino alle onde wi-fi.
  • È dimostrato che vi è un aumento di leucemie del 70% per i bambini che vivono entro 200 metri da un elettrodotto. Entro 600 metri del 20%.
  • In Italia da 1/4 dei rubinetti di casa esce acqua contaminata e pericolosa.
  • È stato dimostrato che c’è un 40% di probabilità in più di avere un infarto qualora si conviva con un livello di inquinamento acustico superiore ai 50 decibel.
  • Nelle vicinanze delle zone industriali l’incidenza dei tumori sulla popolazione che vive in quell’area può arrivare ad una concentrazione di 1 caso ogni 18 abitanti.
  • Circa il 40% delle morti nel mondo sono causate da inquinamento dell’acqua, dell’aria e del suolo.

Cosa ti proponiamo

I.P.A. – indagini Preliminari Ambientali

Le I.P.A. (Indagini Preliminari Ambientali) che proponiamo, sono dei sopralluoghi in loco mirati al monitoraggio delle principali fonti di inquinamento INDOOR, che con il tempo possono nuocere alla salute.

Si diversificano dalle Indagini Ambientali svolte dalle relative A.R.P.A. (Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale) poichè prevedono un protocollo olistico come valore aggiunto, frutto dell’esperienza in anni di verifiche e misurazioni.

Il protocollo infatti nasce dalla fusione del metodo d’indagine Svizzero, il S.O.L.S. (Swiss Optimal Living Society) con quello collaudato personalmente dal Biometric Point ®.

Quello che ne esce è un’approfondita e accurata indagine, atta a studiare alcuni dei principali fenomeni energetici (naturali e artificiali) o inquinanti all’interno delle strutture residenziali o lavorative, per sanificarle a diretto beneficio di tutti coloro che vi risiedono.

L’obiettivo è quello di verificare lo “stato di fatto” delle anomalie energetiche naturali e artificiali indoor nella loro complessità, per confrontarlo con i valori ottimali proposti dalla normativa vigente e da quelli adottati dal protocollo olistico Biometric Point ®, originato sulla base delle indicazioni lasciateci in eredità da coloro che per primi hanno compreso gli effetti biologici che queste fonti di inquinamento possono avere sull’organismo.

Un check-up indoor della vostra casa o dei vostri ambienti di lavoro, per controllare lo stato attuale delle condizioni di salubrità interna e, laddove sia necessario, bonificarle successivamente attraverso delle proposte e soluzioni efficaci.

Cosa misuriamo?

Siamo in grado di rilevare 14 parametri ambientali!

Attraverso l’impiego di una strumentazione dedicata, munita di particolari e sensibilissimi sensori, siamo in grado di rilevare 14 parametri ambientali:

Tali monitoraggi vi permetteranno di raggiungere una maggiore consapevolezza e conoscenza del livello qualitativo di salubrità all’interno degli ambienti di vita. Questo aspetto è estremamente importante. Ridurre l’esposizione nel tempo a fonti di inquinamento significa ridurre il rischio di patologie anche gravi.

Grazie alle nostre misurazioni potrete:

  • controllare e vigilare la sicurezza negli ambienti di vita (ad es. presenza monossido di carbonio).
  • Controllare i pericoli della casa o del tuo ufficio come la presenza di incendi e metano.
  • Scegliere la tua prossima casa o il tuo ufficio priva di pericolosi inquinanti per una vita sicura.
  • Determinare se l’acqua della tua casa o del tuo ufficio è adatta al consumo alimentare.
  • Determinare dove posizionare i componenti d’arredo per evitare/limitare l’esposizione all’elettromagnetismo.
  • Individuare gli ambienti più salubri della tua casa o del tuo ufficio.
  • Determinare eventuali bonifiche ambientali necessarie con l’ausilio di aziende specializzate.

Richiedi una consulenza

I nostri tecnici saranno lieti di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno

Il tuo Nome (obbligatorio)

La tua Email (obbligatoria)

Oggetto

Il tuo messaggio

Vi ricordiamo che i primi due lunedì di ogni mese, presso la sede operativa di Udine si svolgeranno "gratuitamente" gli aggiornamenti della formazione continua professionale a tutti i nostri operatori Biometric affiliati. Per partecipare è obbligatoria l'iscrizione via e-mail. Vi aspettiamo. Grazie